Giornata SLA

Come comunicare con la SLA. Il ruolo del Puntatore Oculare

Comunicazione Aumentativa Alternativa, Puntatore oculare Di Giu 19, 2024

La Giornata Mondiale sulla SLA, celebrata ogni anno il 21 giugno, è un’occasione per migliorare la consapevolezza sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica e sulle tecnologie assistive che migliorano la qualità della vita delle persone affette da questa malattia. Tra queste tecnologie, i puntatori oculari rappresentano un’innovazione significativa, permettendo ai pazienti di mantenere la comunicazione e una certa autonomia nonostante la progressiva perdita di funzione muscolare.

Che cos’è la SLA? Una panoramica

La SLA è una malattia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni, le cellule nervose responsabili del controllo dei muscoli volontari. Questa condizione porta a una progressiva paralisi muscolare, compromettendo la capacità di muoversi, parlare, mangiare e respirare.

Come si comunica con la SLA?

Non esiste una cura per la SLA e le terapie attuali mirano principalmente a rallentare la progressione della malattia e alleviare i sintomi. Grazie alle tecnologie assistive vi è però la possibilità di uscire dall’isolamento al quale, molto spesso, la malattia sottopone chi ne è affetto, aiutando a reggere un peso così grande.

Tra gli Ausili Informatici per la SLA ritroviamo i puntatori oculari, dispositivi di assistenza tecnologica che rilevano il movimento degli occhi e lo traducono in comandi per il computer.

Applicazioni pratiche

Per i pazienti affetti da SLA, il puntatore oculare consente di:

  • Comunicare: utilizzando tastiere virtuali o software di sintesi vocale, i pazienti possono scrivere messaggi, inviare email e interagire con i loro caregiver e familiari.
  • Controllare l’ambiente: con l’integrazione di sistemi di domotica, i pazienti possono regolare luci, termostati e altri dispositivi domestici, aumentando la loro autonomia.
  • Accedere a Internet: i puntatori oculari permettono agli utenti di navigare in rete, mantenendosi informati e intrattenuti, e partecipando attivamente alla vita sociale online.

Utilizzando una combinazione di telecamere a infrarossi e software avanzati, questi dispositivi monitorano infatti i movimenti oculari (eye tracking) e permettono agli utenti di controllare un cursore sullo schermo con precisione, indicando così bisogni fisici, sensazioni, sentimenti o anche formulando vere e proprie frasi. AlbaTab Tablet Infrangibile, insieme al già celebre sistema di puntamento Irisbond Hiru, ne offrono un chiaro esempio.

Kit Puntatore Oculare: AlbaTab Tablet Infrangibile e IrisBond Hiru:

AlbaTab Tablet Infrangibile è compatibile con il Puntatore Oculare IrisBond Hiru.

Il Kit Puntatore Oculare IrisBond Hiru consente agli utenti che non sono in grado di utilizzare i mouse tradizionali di interagire con The Grid 3 (tra i migliori software per la Comunicazione Aumentativa Alternativa) tramite i movimenti degli occhi.

Il Kit include:

  • Piastra per IrisBond Hiru: consente di collegare il dispositivo al tablet AlbaTab Infrangibile
  • Guscio con Piastra Standard: compatibile con bracci per carrozzina o scrivania (bracci non inclusi)

Il Comunicatore Dinamico AlbaTab Tablet Infrangibile, combinato con il Puntatore Oculare IrisBond Hiru, rappresenta una soluzione versatile e accessibile per utenti con malattie degenerative, proprio come nel caso della SLA. Questo offre loro non solo un supporto continuo, ma anche la possibilità di continuare a comunicare efficacemente nonostante la progressiva perdita di capacità motorie.

Benefici dei puntatori oculari per i pazienti SLA

L’utilizzo di puntatori oculari offre numerosi benefici ai pazienti affetti da SLA:

  • Mantenimento della comunicazione: la capacità di esprimersi è fondamentale per la dignità e la qualità della vita dei pazienti. I puntatori oculari permettono di superare le barriere della comunicazione imposte dalla malattia.
  • Autonomia: anche se in forma limitata, l’autonomia fornita dai puntatori oculari è preziosa per i pazienti, offrendo loro un senso di controllo sulle proprie vite.
  • Supporto psicologico: la possibilità di interagire con il mondo esterno e mantenere relazioni sociali aiuta a contrastare la depressione e l’isolamento, comuni tra i pazienti con SLA.

Sfide e prospettive future

Nonostante i significativi progressi, l’uso del puntatore oculare presenta ancora delle sfide. In occasione della Giornata Mondiale sulla SLA, è essenziale riconoscere l’importanza dei puntatori oculari e altre tecnologie assistive nel migliorare la vita dei pazienti. Questi dispositivi non solo offrono una via di comunicazione e interazione, ma rappresentano anche una fonte di autonomia e dignità per chi è affetto da questa debilitante malattia. La continua innovazione nel campo degli Ausili Informatici promette di portare ulteriori miglioramenti e nuove speranze per il futuro.

Nessun commento

Lascia un commento